REGOLAMENTO DELLA GIOSTRA DELLA JALETTA

approvato dall’assemblea ordinaria del 12/06/2011

(RACCOLTA DELLE REGOLE APPLICATE IN CONSUETUDINE)

TITOLO I – LE FIGURE

ART. 1
(LA SQUADRA)

1. Ogni squadra corrisponde ad un Rione del paese.
2. La squadra è composta dal Caposquadra, dai Cavalieri e dalla Dama.

ART. 2

(IL CAPOSQUADRA)

1. Il Caposquadra è il responsabile del gioco della squadra e ne definisce la strategia. Rappresenta la
Squadra presso la Giuria ed è l’unica figura abilitata a presentare rimostranze alla stessa.

ART. 3
(I CAVALIERI)

1. Ogni Squadra partecipa al gioco con un numero di 4 Cavalieri.
2. L’ordine di partenza dei Cavalieri è stabilito dal Caposquadra.
3. In caso di impedimento di un Cavaliere, salvo l’ipotesi della squalifica, il Caposquadra decide
della sua sostituzione.

ART. 4
(LA GIURIA)

1. La Giuria è composta da 3 a 5 membri scelti tra personalità ed esperti di equitazione.
2. La Giuria assegna i punteggi e sanziona i comportamenti scorretti dei Cavalieri. Il suo giudizio è
insindacabile.

ART. 5
(L’ANNUNCIATORE)

1. Le movenze della gara sono dirette da un annunciatore che appella i cavalieri con i loro
soprannomi e prende in giro quelli più maldestri.

TITOLO II – IL GIOCO

ART. 6
(LO SCOPO)

1. L’obiettivo del gioco è quello di riuscire ad inserire a cavallo un’asta (a verje) nel foro ad anello
posto alla base della Jaletta, al fine di riuscire a totalizzare il maggior numero di punti.

ART. 7
(I PASSAGGI)

1. Ogni singola squadra durante il gioco effettua n. 3 passaggi sotto la Jaletta. Ogni passaggio è
composto da un giro di andata ed uno di ritorno.
2. Se il cavallo si ferma senza oltrepassare la linea della Jaletta e senza toccare la stessa con la
verga, il cavaliere può ripetere la partenza. Se il cavallo si ferma appena dopo aver oltrepassato la
Jaletta, il giro si considera effettuato.

ART. 8
(IL PUNTEGGIO)

1. Il punteggio viene determinato dalla Giuria in base all’andatura del cavallo:
• punti 5 per il galoppo;
• punti 3 per il trotto;
• punti 1 per il passo.
ART. 9
(LE SANZIONI)

1. In caso di scorrettezza durante la gara da parte dei cavalieri, la Giuria può decidere di punire tale
comportamento in base alla gravità con le seguenti sanzioni:
• ammonizione;
• penalizzazione nel punteggio;
• squalifica.
2. La triplice ammonizione comporta l’automatica squalifica del Cavaliere.

ART. 10
(I PREMI)

1. I premi si distinguono in vincite in natura e trofeo finale.
2. Le vincite in natura vengono corrisposte ai singoli Cavalieri in seguito alla realizzazione del
punteggio, qualunque sia l’andatura.
3. Il trofeo finale spetta alla squadra che ha raggiunto il miglior punteggio.

 
Conto alla Rovescia

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Tot. visite contenuti : 76792
Sponsor Jaletta
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Il nostro sito utilizza il CMS Joomla! che usa esclusivamente cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori. Mentre utilizziamo cookies di terze parti per i banner pubblicitari e per raccogliere informazioni statistiche. Questo tipo di cookies necessita del consenso dei navigatori. Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito. Se vuoi saperne di più riguardo i cookie utilizzati e capire come cancellarli, puoi visualizzare la nostra Cookie policy.

Io accetto i cookie sul vostro sito.

Direttiva Europea sull'utilizzo dei Cookie